martedì 16 febbraio 2016

NUOVA RUBRICA #askexchanges

Ciao ragazzi, come state? E' da un paio di mesi che molti di voi lettori mi contattato facendomi tantissime domande sulla mia esperienza e spesso mi chiedete blog di altri exchange students, in cui potete leggere altre testimonianze e magari leggere le varie esperienze, molto diverse fra loro. Così mi è venuta l'idea di creare una nuova rubrica sul blog in cui io e i miei amici rispondiamo alle domande che più spesso mi vengono rivolte. La domanda del mese è una domanda per iniziare a conoscere in primo piano gli studenti che risponderanno alle vostre domande, e giorno dopo giorno potrete conoscere sempre di più le loro esperienze. (alla fine di ogni risposta, troverete il blog o il modo per comunicare ogni ogni studente). Ecco la prima domanda:

Come ti chiami, quanti anni hai e dove stai frequentando il tuo anno scolastico?

Antonietta: 17 anni, Chesaning, Michigan. Il paese dove vivo è formato da 3 mila abitanti. Vivo in mezzo al nulla, circondata da km e km di campi di fieno e mais, dove per arrivare al primo supermercato devi guidare per 20 minuti. Nonostante questo a me piace, piace la tranquillità con cui mi alzo la mattina e vado a letto la sera. Non pensavo di potermi mai abituare alla vita in campagna, ma devo dire che non è poi così male. Chesaning non ha praticamente niente, ma appena esci dalla cittadina, c'è di tutto. Centri commerciali, cinema, parchi, bowling e molto altro intrattenimento. La cosa più frequente che vedi sono cowboys, sembra di essere in Texas!! https://www.instagram.com/antonietta.dente/?hl=it

Silvia: 17 anni, Henderson, Las Vegas, Nevada. Il Nevada è uno stato decisamente poco interessante se esci dalla Clark Country, ovvero la zona di Las Vegas, perchè è solo deserto. Deserto che però ha un fascino incredibile, sterminato e selvaggio, che ti dà un senso di pace e libertà. Che dire di Las Vegas? Non esiste una città a cui può essere paragonata. E' pazzesca, è tutto così spettacolare e incredibile, tutto quello che si vede nei film è vero e c'è anche tanto altro. Città di striper e di mormoni allo stesso tempo. Henderson da sola è 300 mila abitanti, in pochi minuti di macchina puoi raggiungere qualsiasi tipo di intrattenimento possibile ed immaginabile, migliaia di catene di ristoranti, fast foob e negozi. Adoro questo posto perchè sono cresciuta nel tipico pesino tutti-conoscono-tutti e la vita in città è qualcosa che desideravo sperimentare da sempre. Lo amo, il posto perfetto per ricomincare da zero. http://50shadesofexchange.tumblr.com/

Anna: 17 anni, Clovis, contea di Fresno, Califonia. Clovis ha 100 mila abitanti ed è situata in una valle, Central Valley, delimitata da due catene montuose. La zona è prevalentemente caratterizzata dalla produzione agricola e per questo verso è simile alla pianura padana, dove sono nata e cresciuta. Questa città mi piace perchè c'è sempre qualcosa da fare!! http://myexchangeyear-usa.blogspot.it/

Giovanni: 18 anni, Fishers, Hamilton Country, Indiana. La cittadina in cui vivo è abbastanza grande, 40 minuti da Indianapolis, prevalentemente agricola intorno, ma abbastanza ricca dentro. Conta 100 mila abitanti, di dimensioni enormi rispetto al numero di persone che ci sono, dato che vedi tanti campi agricoli in mezzo alle case. E' una città molto benestante, una delle zone più ricche dello stato (e si vede da come si comporta la gente).

Davide: 17 anni, Alabama. Abito in un paesino nel sud del paese, non molto lontano dal mare e mi piace tantissimo come posto anche se nella mia zona c'è tanto deserto. A parte case e case non c'è molto intrattenimento. Sono vicino al confine con il Mississippi quindi spesso giro da quelle parti. Dal lato opposto invece c'è una delle città più importanti che si chiama Mobile che rispetto a dove vivo io ha tantissimi parchi, musei e negozi caratteristici. C'è un bel rapporto tra le persone e si fanno nuove conoscenze ogni giorno. https://www.youtube.com/user/megadade98

Simona: 17 anni, Albany, Oregon. E' una cittadina di 50 mila abitanti, ma grazie alla scuola che non è tanto grande sono riuscita ad instaurante tantissime amicizie e ad essere conosciuta da tutti in città. Vivo in periferia vicino alla scuola, dove tanti altri studenti vivono. C'è un piccolo centro con piccoli negozi di abbigliamento e di estetica. La cittadina è circondata da campagna, ma se ci si sposta di un'ora si arriva a Portland, città più famosa dell'Oregon.

Gaia: 17 anni, Keokuk, Iowa. Sto trascorrendo il mio anno scolastico in questo stato al confine tra l'Illinois e il Missouri. Il paese in cui mi trovo è abbastanza piccolo, ha circa 10 mila abitanti. Nonostante le dimensioni, mi piace il posto in cui vivo, è una comunità accogliente ed in cui vengono organizzate molte attività, soprattutto a scopo benefico. Le persone sono molto gentili e calorose e mi hanno fatto sentire a casa dal primo giorno.

Oriana: 17 anni, Wheeling, West Virginia. Mi trovo in uno degli stati più poveri d'America, in una città chiamata Wheeling, al confine tra Ohio e Pennsylvania. Mi piace molto il paesaggio e la natura di questa regione, soprattutto la mattina quando ti svegli e vedi albe che ti tolgono il fiato. Non ci sono molti community center nella mia città se non il centro commerciale. La downtown è molto bella, ho il lago a 5 minuti da casa dove organizzo pic nick con amici quando il tempo permette. Mi piace molto.

Alice: 17 anni, Salt Lake City, Utah. Sto frequentando il mio anno scolastico nella stato dei mormoni, dove mi sono dovuta adattare a davvero tante cose. La mia cittadina è molto fredda, in questo periodo si scende anche a più di -15, ma nonostante questo riesco sempre a trovare qualcosa da fare e posti in città a cui andare. Dopo sei mesi posso dire che sento di appartenere a 2 stati, 2 famiglie e 2 lingue diverse. Sono cresciuta così tanto e ho imparato a conoscermi ed ad apprezzarmi per come sono. Ho capito quando sono fortunata ad avere la vita che ho. https://www.instagram.com/alicecoden98/

Eleonora: 17 anni, Louisville, Illinois. La mia cittadina è molto piccola, 1200 abitanti, ma nonostante questo è stata uno vantaggio poichè mi ha permesso di conoscere molte persone ed avere attualmente tante amicizie. La cittadina è circondata principalmente da campagna anche se c'è un centro abbastanza piccolino. Non ci si annoia mai, c'è sempre qualcosa da fare, considerando che la città più grande dista solo 10 minuti. Lo stato è molto bello e grande, è praticamente come l'Italia e le cittadine sono molto diverse tra loro. Io vivo nel sud dell'Illinois perciò non è difficile raggiungere gli altri Stati. Purtroppo il clima è molto freddo, ma almeno sono sicura che vedrò la vera neve.

Chiara: 18 anni, Spring Hill, Tennessee. La mia cittadina è di circa 33 mila abitanti ed è prevalentemente collina, che è la cosa che mi piace di più poichè c'è un sacco di verde. Essendo una piccola cittadina, le attività da fare sono limitate, ma non mi lamento dato che in generale trovo sempre qualcosa da fare con i miei amici. Le cose principali sono cinema, pattinaggio a rotelle o sul ghiaccio, bowling, jump zone, e laser tag. Ah e ovviamente i 40 mila fast food perchè se non mangi ogni due ore, muori di fame. Poi andiamo spesso al centro commerciale, minimo una volta alla settimana. Mi piace dove vivo, anche se la città è piccolina, ma c'è tutto ciò che mi serve, anche se mi manca tanto poter camminare in giro per il centro. http://mydeardumbamericandiary.blogspot.com/

Tommaso: 16 anni, Perth, Scozia. Questa cittadina si trova a nord di Edimburgo ed è davvero in una posizione perfetta perchè sono vicino alle maggiori città scozzesi, come Glasgow, Dundee e Aberdeen. Non è la città più caotica del mondo,però la sua tranquillità mi piace molto.Inoltre c'è abbastanza varietà in fatto di negozi. Quando sono fuori con gli amici normalmente facciamo un giro in centro o andiamo al multisala della città. http://myscottishcupoftea.blogspot.it/

Bhè ragazzi, come avete potuto capire c'è sia la possibilità di capitare a Las Vegas che in un paesino di soli mille abitanti. L'importante però è sapersi adattare a tutto e di trovare delle cose positive in entrambe le situazioni. A presto.

4 commenti:

  1. Questa rubrica è troppo bella, interessantissima

    RispondiElimina
  2. Grazie a questa rubrica ho scoperto di abitare vicino ad un altro exchange student Italiano, non pensavo ce ne fossero qui vicino!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere che tu abbia trovato questa nuova rubrica interessante. Potrei chiederti chi è l'exchange a te vicino?

      Elimina
    2. Giovanni��

      Elimina